Itinere ti porta… oltre il mare!

 

Il nome Palau ci riporta al XIV secolo e deriva dal catalano parar che significa ripararsi; da qui deriva il termine “parago” o “parao” col quale i pescatori indicavano i luoghi della costa ritenuti più sicuri e ben riparati dal vento.
E’ chiaro che il toponimo Palau derivi proprio dalla sua posizione.
Tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800 sono le vicende militari a segnare la storia di Palau: la cacciata di Napoleone dall’isola di Santo Stefano nel 1793, la permanenza della flotta dell’Ammiraglio Nelson tra il 1803 e il 1805 nella Rada di Mezzo Schifo e, a partire dal 1887, il rafforzamento del sistema difensivo delle batterie militari.
Per arrivare all’anno di fondazione del nucleo urbano di Palau dobbiamo però spingerci fino al 1875, quando Giovan Domenico Fresi, noto Zecchino, costruì la prima casa nell’attuale centro abitato di Palau.
Il paese vero e proprio nacque all’inizio del 1900.
Palau anticamente basava la sua economia sull’agricoltura e sulla pastorizia. Tra i cenni storici di rilevanza va inoltre ricordato l’affondamento dell’Incrociatore Trieste avvenuto nella Baia della Sciumara il 10 aprile 1943 Il suo relitto venne recuperato dalla spiaggia nel 1950 e venduto alla Spagna.
Palau è una tappa del nord Sardegna immancabile, non solo per le sue straordinarie bellezze naturali, ma anche perchè conserva nel suo piccolo territorio grandi spunti di interesse storico che fanno di questa località una meta ideale in ogni periodo dell’anno.

Con Itinere vai alla scoperta di quello che c’è oltre il mare, della storia di un territorio, delle tradizioni di un popolo, della formazione di una comunità, dell’origine e della generazione del monumento naturale più importante della Gallura e tra i più famosi della Sardegna.

Perchè la tua vacanza non sia solo mare, c’è Itinere.

FORTEZZA  MILITARE DI MONTE ALTURA

Fortezza militare della fine del XIX secolo, faceva parte del sistema difensivo eretto attorno all’isola di La Maddalena, per la protezione della base militare de La Regia Marina Sarda e dell’intero arcipelago di La Maddalena, considerato punto strategico nelle difesa del Tirreno da eventuali attacchi della flotta navale francese.

Venne ristrutturata e riarmata con pezzi di artiglieria aerea nel corso della Prima e Seconda Guerra Mondiale.

Aperta al pubblico dal 2001, è uno splendido esempio della più interessante architettura militare caratterizzante la fase delle “Grandi Fortificazioni”. L’imponente scalinata rende unica questa fortezza edificata completamente in granito e considerata nel Novecento tra le più belle fortezze d’Europa.
La Fortezza è situata in Località Monte Altura e si raggiunge percorrendo la strada per Punta Sardegna – Porto Rafael.

Coordinate GPS: N 41° 11034 – E 009° 21839.
PER RAGIONI DI SICUREZZA SONO PERMESSE SOLO VISITE GUIDATE.
DURATA DELLA VISITA: 45 MINUTI

MUSEO ETNOGRAFICO DI PALAU

Aperto al pubblico nel 2005, il Museo Etnografico di Palau raccoglie reperti che raccontano la cultura agro-pastorale dello stazzo, tipica dimora ad habitat disperso delle campagne galluresi.

Visitare il museo è un’occasione per ripercorrere uno scorcio di vita oramai scomparso, un modo per riscoprire quella cultura materiale, che altro non è se non la memoria di una civiltà fatta di valori legati al quotidiano, alla terra, alle tradizioni.
Il Museo è situato all’ingresso del paese di Palau, in Via Nazionale, Loc. Montiggia.

Coordinate GPS: N 41° 10730 – E 009°22736
DURATA DELLA VISITA: 30 MINUTI

ROCCIA DELL’ORSO

La Roccia dell’Orso, da cui deriva la denominazione dello stesso promontorio, è costituita da una gigantesca formazione rocciosa che, svettando su un rilievo granitico di 122 metri d’altezza sul livello del mare, domina tutto il paesaggio circostante. La roccia, che risale al tardo paleozoico, modellata dall’azione erosiva del vento e dagli agenti atmosferici, ha assunto nel corso dei millenni la sagoma di un orso intento a vigilare sul braccio di mare fra la costa di Palau e l’isola di La Maddalena.

Nel 1993 la Regione Sardegna, per le caratteristiche geologiche e morfologiche e per la sua rappresentatività e specificità, ha dichiarato la Roccia dell’Orso, Monumento Naturale.

Dalla sommità della collina, ai piedi dell’Orso, si può apprezzare un panorama unico ed affascinante che abbraccia un ampio tratto della costa settentrionale e dell’arcipelago di La Maddalena sino alle montagne della Corsica.
La Roccia dell’Orso si trova in Località Capo d’Orso, 5 km da Palau in direzione Est.

Coordinate GPS: N 41° 10339 – E 009° 25009
DURATA DEL PERCORSO IN SALITA: 15 MINUTI
LUNGHEZZA DEL PERCORSO IN SALITA: 540 METRI
DURATA MINIMA TOTALE DELLA VISITA: 30 MINUTI

©itinere

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.